Giovanni Palma socio sigi
Pubblicità

Intervista al Tifoso Giovanni Palma, Socio Sigi e Membro del CDA

Conosciamo Giovanni Palma. Chi è e di cosa si occupa?

Sono un catanese, nato nel 1962 . In passato ho giocato al calcio anche benino , mentre adesso gioco a Tennis ed a Padel. Faccio l’imprenditore nel settore logistica e servizi postali.

Come e quando nasce l’amore per il Catania?

A 5 anni la mia famiglia si trasferisce in via dell’Atleta di fronte la tribuna A dello stadio , ogni domenica era una festa è così ho chiesto a mio padre di portarmi allo stadio a vedere le partite. Da quel momento non ho smesso di seguire il Catania.

Come arriva arriva la chiamata per aiutare il Catania e che sensazioni ha avuto?

Già da Gennaio 2020 , Maurizio Pellegrino mi fa partecipe di una iniziativa per tentare di rilevare il Catania. Ma io non mi sono sentito all’altezza ed ho rinunciato. Poi a fine maggio sia lui ( Pellegrino) sia Salvo Cambria insieme a Nico Le Mura ( i miei tre fratelli più piccoli) mi convincono. La sensazione? Che era arrivato il momento giusto per salvare la società dal fallimento!

Il campione più forte che ha avuto il piacere di ammirare?

Se parliamo di Calcio sicuramente Zidane, invece di altri sport Nadal.

Come ha vissuto il 23 luglio da tifoso?

Ero davanti al tribunale felice come tifoso, ma sinceramente preoccupato come azionista.

Giovanni Palma si racconta ai tifosi del Catania
Gli ultimi sei anni del Catania visti dal tifoso?

Triste…molto triste. Sono stati anni difficili per noi tifosi.

Cosa ha provato dopo i treni del gol?

Tantissima delusione e altrettanta rabbia. Non serve aggiungere altro.

Il suo ricordo indelebile da tifoso?

Gli spareggi promozione di Roma. Ho visto ambedue le partite. Una meraviglia lo spettacolo di noi tifosi catanesi all’Olimpico.

Qual’è la partita più bella di sempre che ha vissuto?

Senza dubbio Catania-Inter 3-1 😎

Come si gestisce una società di cui si è anche tifoso?

Con grande attenzione. Bisogna che la mente ed il cuore non entrino in conflitto…Poi l’ultima parola spetta al tifoso🤣🤣

Come vive le partite del Catania Giovanni Palma? Ha dei riti scaramantici?

La vivo come se stessi giocando ancora a calcio cioè con concentrazione. Come tutti NON credo ai riti scaramantici, ma ho le mie abitudini .😉

Tacopina dice di sognare lo scudetto col Catania, quale è il sogno di Giovanni Palma legato al Catania?

Il sogno spero si avveri prestissimo. Dopo aver salvato la matricola e fatto un campionato dignitoso, dobbiamo restituire il Catania a chi può farci fare il salto di qualità e ritornare nelle categorie che la città è la tifoseria meritano.

Come vede il Catania fra 6 anni?

Tra Sei anni vedo il Catania in Champions League e me stesso seduto allo stadio a vedere la partita.

Come si insegna ai giovani a tifare per la squadra della propria città?

Dovremmo cominciare nelle scuole primarie cittadine ad avvicinare i bambini e fargli vivere una giornata con i giocatori mentre si allenano. Farli identificare con qualcuno di loro ( COVID permettendo). Se invece vedono solo televisione saranno si tifosi, ma di altre squadre.

Prima di lasciarla, lanci un messaggio ai tifosi del Catania da un tifoso del Catania per questo finale di stagione e per il futuro.

Nulla è impossibile per chi ci crede e noi ci crediamo. Per il futuro mi basta che ci riabbracceremo tutti dentro uno stadio insieme al nostro Calcio Catania ❤️💙

Ringraziamo il Dott. Palma per la concessione di questa piacevole chiacchierata 🙂
Seguici sui nostri social ed iscriviti al Canale Telegram Immatricolati

Di Damiano Sparti

Appassionato di strategie di web marketing e comunicazione. Dedica anima e cuore a ciò che fa continuando sempre a studiare ed aggiornarsi. L'amore per il Catania lo porta ad unire quanto appreso in questi anni a livello professionale alla passione per i colori RossoAzzurri.

Lascia un commento a questo Post: