Tacopina e il rilancio del catania
Pubblicità

Joe Tacopina intervistato in queste settimane da numerose testate giornalistiche lascia dichiarazioni che mandano in estasi tutti (o quasi) i Tifosi del Catania

Che Tacopina fosse un tipo esuberante lo sapevamo già, ma non lo avevamo mai visto da vicino.

Pensa in grande il futuro Presidente del Catania e lo fa a voce alta, mandando i tifosi del Catania in visibilio.

Il tifoso Catanese però, essendo stato preso in giro numerose volte, rimane con i piedi per terra.

Proviamo a fare un riassunto di quanto dichiarato Joe Tacopina alla stampa Catanese

Investimento a medio lungo termine

L’investimento che ha in mente il gruppo Tacopina è di circa 40 Milioni in 4 anni per raggiungere la Serie A

Questo investimento è corposo, ma l’obiettivo principale è ridurre il debito e rendere il Catania nuovamente una società modello e soprattutto sana da punto di vista economico e societario.

Mercato di Gennaio

Con il Closing previsto a Febbraio, Joe dichiara che non può fare mercato con i suoi fondi prima del closing, ma sicuramente userà i suoi buoni rapporti e le sue conoscenze con i manager delle squadre Italiane ed estere(forse), così da portare a Catania giocatori funzionali al progetto già da adesso, ma senza il bisogno di acquistare i cartellini(almeno non subito)

Il tifo Catanese

Lo ha detto sin dalle prime apparizioni a catania di essere rimasto impressionato da un Roma Catania in serie A dove i tifosi Rossazzurri incitavano la squadra anche dopo aver subito 7 goal.

Vivendo un pò la Città adesso, ha potuto toccare con mano l’affetto, la passione e l’amore che il popolo Catanese può regalare ( e pensa se non ci fosse stato il Covid 19)

Rilancio del Brand Catania Calcio

Non ha detto molto su questo argomento. Un pò perchè preferisce presentare i progetti futuri ad acquisizione avvenuta, un pò perchè non tutti i giornalisti hanno fatto le giuste domande, essendo più interessati ai gusti culinari di Joe Tacopina.

Ha parlato però del Logo del Catania, che non intende stravolgere, lasciando l’Elefante (Liotro) ma magari eliminando il pallone del ’35. Ecco, a questo proposito mi viene in mente il progetto del buon BOB LIUZZO che nei suoi “Esperimenti Social” aveva già anticipato le intenzioni di Tacopina (sarà anche veggente BOB? )

Bob Liuzzo già nell’estate 2020 iniziava a “Giocare” con il Logo del Catania

Insomma Joe, avresti parte del lavoro già bello che pronto, basta alzare il telefono e parlare con Bob che nonostante lavori a Milano ha la testa sempre a Catania 😉

Il suo rapporto con il Sindaco Pogliese e l’amministrazione comunale

Ha parlato tante volte con il Sindaco Pogliese, con l’assessore Parisi e con tutta la giunta comunale, dichiarando di non aver mai trovato, nelle sue precedenti esperienze, un amministrazione così disponibile e vogliosa di rilanciare non solo il Catania Calcio, ma la città intera.

Tacopina e Pogliese hanno parlato del Massimino, della sua gestione a lungo termine, ma anche della possibilità di realizzare un nuovo Stadio in futuro.

Sarà la volta buona che il Catania avrà uno Stadio di proprietà?

Staff presente e futuro

Ha apprezzato il lavoro di alcuni componenti che fanno già parte dello staff del Catania, come Angelo Scaltriti, Maurizio Pellegrino, Mister Raffaele…e quindi non pensa di attuare un repulisti totale, ma di salvaguardare il lavoro di ottimi professionisti aggiungendo altri manager di fama Nazionale (o Internazionale) per far diventare grande il Catania Calcio.

Ha elogiato anche alcuni dei componenti Sigi, come Gaetano Nicolosi che farà parte del gruppo Tacopina come investitore e l’Avvocato Giovanni Ferraù di cui ha apprezzato il lavoro svolto specialmente nell’ultima fase della trattativa e quindi non è escluso che anche lui possa far parte dell’entourage di Tacopina in un futuro non troppo lontano.

Ha Parlato anche di Pagliara e del fatto che voglia incontrarlo per capire se i progetti dell’ex Segretario Fidal possano sposarsi con i suoi.

Sogni da presidente del Catania

Ecco, questa è la parte che ha mandato i tifosi in visibilio e li ha fatti eccitare come un bambino che sta per ricevere quel regalo sempre sognato. Tacopina ha affermato in più interviste che il suo sogno è vincere lo scudetto col Catania. Lo so, suona strano anche a me, visto che siamo sempre stati abituati a lottare per salvarci anche quando avevamo l’Europa ad un passo, ma lui stesso ha detto:

“Non veniamo ad investire nel Catania per sopravvivere. Veniamo per vincere!”

Ovviamente prima viene il risanamento del club, la promozione in serie B, poi la A e poi tutto il resto.

Investimenti sul tutto il territorio Siciliano

Questo è un punto fondamentale per Tacopina ed il suo gruppo. Il Catania Calcio è l’investimento principale, ma gli interessi del gruppo vanno anche sul settore Immobiliare e Turistico. Partendo da Torre del Grifo, che dovrà diventare ancora di più il fulcro degli introiti per il Catania, Tacopina, Sean Largotta ed il resto della compagnia si sono impegnati a fare investimenti mirati anche su tutto il territorio Catanese e Siciliano.

Sarà uno dei compiti di Sean Largotta rilanciare Torre del Grifo ed iniziare nuove attività sul territorio.

Conclusioni

Insomma, Tacopina ha parlato tanto, ha raccontato parte dei progetti che ha in mente.

Adesso non ci resta che attendere e sperare che tutte queste belle parole si trasformino in FATTI CONCRETI dopo il Closing.

D’altronde, noi abbiamo chiesto “solo” di salvare il Catania. Nulla di più.

PS. Condividi questo articolo se ti è piaciuto. Forza Catania sempre!

Seguici sui nostri social ed iscriviti al Canale Telegram Immatricolati

Di Damiano Sparti

Appassionato di strategie di web marketing e comunicazione. Dedica anima e cuore a ciò che fa continuando sempre a studiare ed aggiornarsi. L'amore per il Catania lo porta ad unire quanto appreso in questi anni a livello professionale alla passione per i colori RossoAzzurri.

Lascia un commento a questo Post: