la voce del tifoso catanese
Pubblicità

Curiosità, passione e amore raccontati dai tifosi.

Come si dice a Catania, “a campana la sentiri di tutti e dui lati”, ebbene noi degli Immatricolati continuiamo a rispettare i nostri proverbi e dopo aver scoperto i lati nascosti del giornalista catanese, oggi passiamo la palla a Domenico Casella, uno dei fan più attivi del nostro gruppo Telegram, alla quale siete tutti invitati, per raccontare la posizione del tifoso.

Cosa rappresenta il Catania per un Catanese?

Prima di tutto , vi vorrei ringraziare per la possibilità che mi state dando per esprimere il mio pensiero.

Il Catania per un Catanese è tutto…il Catania è parte di ognuno di noi , il catanese dal mio punto di vista non può fare a meno del Catania e delle emozioni che ti provoca.

Come sta vivendo il momento attuale il tifoso?

Questo momento il tifoso lo vive con incertezza ma inevitabilmente con molta speranza di poter finalmente rinascere.

Come consideri il ruolo del giornalista locale, nel commentare le vicende societarie?

Il giornalista dal mio punto di vista è un cane da guardia. Il ruolo del giornalista è quello di dare una corretta informazione al tifoso , apprezzo il giornalismo catanese perché composto da persone con attributi enormi .

Pensando a Tacopina, cosa fa sognare la piazza catanese? le risorse che possiede, o il progetto che ha?

Sarei ipocrita a dirti esclusivamente il progetto che ha , ti dico anche e soprattutto le risorse , perché senza risorse non puoi attuare un progetto importante.

Campo e Società li consideri due fattori connessi, o indipendenti fra di loro?

Campo e società , a mio avviso sono strettamente correlati , la tranquillità a livello societario aiuta la squadra a rendere. Per questo mi auguro che questo periodo di incertezza finisca nel più breve tempo possibile.

Come vivi il silenzio attuale legato al continuo slittamento del tanto atteso closing?

Silenzio, finalmente aggiungerei! Fin dall’inizio doveva essere adottato, personalmente valuto questo silenzio come momento del lavoro e fondamentale per dare a questa città il lustro che merita.

Levando Catania-Albinoleffe e le vittorie nei derby (sarebbe stata scontata la domanda) qual è la partita che potresti vedere e rivedere senza mai stancarti?

Ti dico senza ombra di dubbio , Catania Roma 1-1 se non erro svoltasi nel 18 maggio 2008 , le emozioni che provai in quella partita, dalla rabbia perché la palla non entrava mai alla gioia incontenibile al gol che significava salvezza !!!

Sogniamo, dove potrebbe arrivare il Catania targato America?

Bella domanda. Probabilmente al tifoso catanese in questi anni è stata tolta la possibilità di sognare…quindi ora che finalmente è di nuovo possibile io vorrei nel lungo periodo un Catania modello Atalanta, questo è il mio sogno. Il tifoso vuole solo gioire per il campo e non parlare di debiti e tribunali !!!

Pagliara, rimpianto passato o futura gioia?

Il Dottor Pagliara…prima di tutto un grazie immenso perché ha contribuito anche lui alla Salvezza del Catania….io ti dico Futura gioia.

Mi piace pensare che una personalità del calibro di Fabio Pagliara sia imprescindibile per una società virtuosa , le sue idee non possono non essere sfruttate e Tacopina è una persona molto intelligente e sono sicuro che prenderà in seria considerazione la possibilità di farlo entrare all’interno della famiglia del Catania Calcio.

Come daresti il benvenuto a Tacopina, e come saluteresti la Sigi?

Se mi consenti vorrei partire dai saluti a Sigi….

Sigi ha salvato il Catania, ha salvato la matricola ma soprattutto ha salvato intere famiglie dal finire in mezzo alla strada e per me questo sarà sempre il merito più grande. Sigi inevitabilmente ha commesso degli errori , forse dovuti alla eccessiva inesperienza ma non mi sento di condannarli eccessivamente , ovviamente “conditio sine qua non” è il passaggio e l’avvenuto closing a Tacopina ,

Riguardo proprio quest’ultimo…

Tacopina è già entrato a gamba tesa nel cuore di noi catanesi , ha un eccellente abilità comunicativa , quello che mi sento di consigliargli è semplicemente di fare ciò che dà fare.

Catania ha voglia di tornare a esplodere , è affamata di successi e vuole vincere, ma soprattutto non vuole più essere presa in giro quindi Avv. Tacopina Lei faccia il suo che noi non la faremo pentire di questo grande investimento!!

Ringraziamo Domenico per il tempo che ci ha gentilmente dedicato, per l’umiltà e l’obbiettività nel descrivere quelle che sono le vicende del Calcio Catania. Un ringraziamento speciale dallo staff di Immatricolati e dai lettori, specialmente quelli che condivideranno il tuo pensiero.

Ma d’altronde lo sappiamo, Immatricolati nasce per questo per condividere il libero pensiero, legato alla nostra squadra, ma pensieri mirati a sfociare nello stesso urlo NOI SIAMO IL CALCIO CATANIA!!

Seguici sui nostri social ed iscriviti al Canale Telegram Immatricolati

Lascia un commento a questo Post: